Domande per il mutuo in salita.

Dimuiscono ancora gli spread applicati ai mutui. E, fermo restando la forza delle surroghe, aumenta la componente della domanda legata all’acquisto della casa. In un contesto di tassi ai minimi storici e prezzi bassi (e ancora in lieve diminuzione) sembrano esserci tutte le premesse per un consolidamento della graduale ripresa che si sta registrando nel campo delle compravendite residenziali. È il quadro che emerge dalla Bussola Crif- MutuiSupermarket sul mercato del credito legato all’immobiliare relativa al terzo trimestre del 2015.

«Dopo 5 trimestri di continua riduzione del peso delle richieste di mutui con finalità acquisto casa sul totale delle richieste raccolte sul canale online – sottolinea l’osservatorio – finalmente nel terzo trimestre 2015 si registra un primo rimbalzo». Ad ottobre il loro peso era infatti pari al 46% delle richieste, contro una media del 36% del secondo trimestre 2015.

Scendendo nel dettaglio dei tassi, i dati circa gli andamenti dei prezzi per i nuovi mutui proposti dalle banche nel corso del terzo trimestre 2015 mostrano che la media dei migliori spread per un mutuo a tasso variabile e fisso passano rispettivamente da un 1,7% e 1,3% nel secondo trimestre 2015 a un 1,6% e un 1,1% nel terzo trimestre 2015: «Tale trend è atteso in continuo rafforzamento nel corso del quarto trimestre 2015, trimestre chiave in cui i principali gruppi bancari iniziano a costruire i risultati di erogazione relativi all’anno seguente».

L’andamento dei prezzi degli immobili residenziali, sulla bse delle perizie, nel terzo trimestre segna un’ulteriore riduzione, pari a -1,9% dopo aver registrato un -2,5% nel secondo trimestre 2015.

La stabilizzazione delle condizioni sul mercato porta con sé una ripresa del peso delle richieste di nuovi mutui a tasso variabile, che dopo essersi ridotto dal 73% del totale preferenze nel secondo trimestre 2014 al 50% nel secondo trimestre 2015, recupera in importanza spiegando nel terzo trimestre 2015 il 58% del totale richieste. Incidono su tale dinamica – spiega la Bussola – un aumento degli indici di riferimento Irs (la scadenza a 20 anni è passata dallo 0,70% dell’aprile 2015 all’1,50% odierno) e la progressiva riduzione della componente della domanda di mutui con finalità surroga nel corso del terzo trimestre 2015.

Gli importi sono più contenuti, un po’ in realzione a valori più bassi delle case, un po’ a loan ti value minori: se a inizio 2010 l’importo medio era di poco superiore ai 140mila euro, nel terzo trimestre 2015 l’importo si attesta attorno a 122mila euro.

Ritorna comuqnue l’interesse sul mercato, «con il numero di domande di mutuo presentate agli istituti di credito che segna un eloquente +59% sui primi nove mesi del 2015 rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente, che a sua volta già si caratterizzava per un segno positivo».

«Il clima finanziario positivo, con Istituti di credito che continuano a ridurre i propri spread di offerta sui nuovi mutui, prezzi degli immobili in calo da quattro anni ma che si stanno velocemente stabilizzando e prospettive di ripresa economica sempre più chiare stanno finalmente avviando la tanto attesa ripresa del mercato immobiliare – commenta Stefano Rossini, amministratore e fondatore di MutuiSupermarket.it –. Il +8,2% in termini di numero di compravendite residenziali registrato sul terzo trimestre 2015, potrebbe quindi essere solo un primo segnale di ripartenza del comparto. Tale trend di ripresa viene confermato anche dall’aumento di peso della domanda di mutui con finalità acquisto casa sul totale delle domande di mutuo raccolte sul canale online. Ad ogni modo, sarà fondamentale osservare lo sviluppo di questi indicatori chiave sui prossimi mesi per confermare le nuove aspettative di progressiva ripartenza del settore immobiliare».

Fonte: il sole 24 ore

 

Mutui per le case a Roma

La vendita di case a Roma è stata penalizzata negli ultimi anni dal giro di vite degli istituti bancari che non hanno più voluto rilasciare facilmente credito come una volta.

Nulla di più qualunquista!

Mutui per la vendita case a Roma

Sebbene, come in ogni frase fatta, ci sia un fondo di verità non è assolutamente vero che le banche non hanno più erogato mutui.

Certo prima per tutti era possibile approfittare della vendita di case a Roma, forse in maniera un po’ troppo indiscriminata.

Cosa è successo adesso? Semplicemente la copertina si è fatta più corta e gli istituti non hanno più potuto (e non voluto) erogare credito  a chi voleva farsi l’appartamento in centro spendendo poco.

Vendita case a Roma, come va oggi

Bisogna essere oggettivi: le banche non possono erogare credito a soggetti a rischio, crollerebbe tutto un sistema.

Ad oggi comunque, per chi supera questo primo passaggio ci sono due possibilità:

Mutuo a tasso fisso: è la soluzione più tradizionale una percentuale standardizzata immutabile nel tempo.

Mutuo a tasso variabile:  soluzione che è potenzialmente è più bassa rispetto al fisso ma è influenzata dal mercato e potrebbe schizzare (come nel periodo critico al doppio ristetto a un tasso fisso).

Il consiglio è quello di scegliere il mutuo più adatto alle proprie tasche!

Monolocale a Roma, conviene?

I monolocale a Roma stanno divenendo sempre più richiesti e il loro valore di mercato è in continua ascesa, questo sicuramente renderà il vostro investimento solido e duraturo nel tempo.

Piccole considerazioni

Oggi che i loft vanno molto di moda anche i monolocali stanno vivendo una seconda giovinezza, infatti gli spazi piccoli o anche open space sono il fiore all’occhiello dei nuovi interior design e architetti.
Arredare un monolocale può rivelarsi una sfida impegnativa e riuscire a sfruttare al meglio gli spazi potrebbe rivelarsi impossibile se non si ha un occhio esperto!
Oggi vi parliamo di alcuni monolocale a Roma e vi diamo qualche consiglio per riuscire a trasformare una piccola metratura in una casa di design.

Consigliamo di guardare le offerte di Progedil 90 per imonolocale a Roma in quanto abbiamo, lavorando in alcune case di Roma acquistate da questo gruppo, visto la grande qualità offerta e i clienti sempre molto soddisfatti.

Quindi la scelta del monolocale giusto è fondamentale, infatti la forma quadrata darà più possibilità di creazione e la casa sembrerà sempre un pochino più grande!

Monolocale o Loft

Io direi tutta la vita… NO LOFT, ma soprattutto se siete di RomaMONOLOCALE!!
Infatti i loft generalmente si trovano in zone lontane dal centro e come natura, essendo fabbriche o magazzini dismessi, non avrete tutte le comodità a portata di mano!

Quindi scegli bene… cerca un monolocale!

Nuove costruzioni a Roma sud

Mutui prima casa, oggi vi propone una serie di fantastiche case di nuova costruzione a Roma sud. Tutti gli immobili proposti sono dotati di pannelli fotovoltaici e sono costruiti seguendo le più recenti norme riguardo il risparmio energetico.

Acquistare una casa in nuove costruzioni a Roma Sud potrebbe rivelarsi un ottimo affare in quanto la zona in questione è in fase ascendente, ossia è una zona in forte crescita e acquistare oggi un immobili lì, domani avrà sicuramente un valore maggiore. Questo discorso vale principalmente, se non esclusivamente, per le nuove costruzioni in quanto si trovano in quartieri e aree pensate in ottica moderna e maggiormente vivibile rispetto alle vecchi zone.

La nostra proposta di nuove costruzioni a Roma Sud è di Progedil 90, ci troviamo precisamente a Casal Brunori, a pochissima distanza dall’eur e dal mare. La zona è dotata di tutti i servizi e attività commerciali nelle vicinanze.

Appartamenti disponibili:

  • Bilocale a partire da 174.000 euro
  • Trilocale a partire da 235.000 euro

La palazzina è costruita secondo le normative antisismiche, risparmio energetico e con bellissime finiture.

Le case a Roma: micro guida per la scelta

La scelta del mutuo giusto per la vostra prossima casa a Roma è difficile e spesso i passaggi sono poco chiari.
Diamo prima uno sguardo sulla situazione attuale delle case di Roma e cerchiamo di capire bene quando vale la pena richiedere un mutuo.

LE CASE A ROMA

Le case a Roma non sono tutte uguali ed alcune zone tendono ad avere un maggiore impatto positivo nell’investimento mentre altre si rivelano dei veri e propri flop!

Il primo passo fondamentale è scegliere, quindi, la zona più adatta al nostro portafoglio e alle nostre esigenze.

Le case a Roma tendono ad aumentere di valore grazie a fattori esterni tipo:

  • parcheggi
  • metro
  • capolinea autobus
  • negozi
  • centri commerciali
  • traffico

Questi sono tutti fattori positivi che porteranno il valore delle case a Roma a crescere, mentre fattori come:

  • Criminalità
  • quartiere dormitorio
  • poco verde
  • incroci stradali pericolosi
  • negozi molto lontani

Questi elementi esterni abbattono il valore degli immobili e nel lungo termine distruggeranno il vostro investimento.

Quindi le case a Roma non sono certamente tutte uguali.
Prima di richiedere un mutuo è utile saper scegliere con cura e valutare tutti i fattori precedentemente elencati per evitare di cadere in clamorosi buchi!

Il nostro consiglio per le vostre case a roma ricade su Progedil 90!

Mutuo Agevolato per chi destinato?

I mutui agevolati nascono come sostegno per chi si trova in difficoltà ma per esigenza ha bisogno di acquistare nuove costruzione a Roma e non solo oppure una casa di seconda mano per cui viverci. I finanziamenti agevolati sono promossi da Regioni, enti o stato e possono assumere forme di erogazione diverse: un contributo a parziale rimborso del capitale o degli interessi del mutuo; riduzione del carico fiscale sul mutuo; riduzione delle spese di istruttoria e tempistica; erogazione di una somma superiore all’80% del valore dell’immobile.

Principalmente i mutui agevolati sono rivolti a un target specifico (giovani coppie, lavoratori dipendenti statali, autonomi o atipici) e sostanzialmente per l’acquisto della prima casa. Con il D.L. 102/2013 sono state ampliate le categorie di mutuatari e i mutui agevolati estesi anche all’acquisto di seconde case.

Come trovare l’offerta migliore per il mutuo online

Quasi tutti i comparatori sono consultativi gratuitamente e non necessitano registrazioni. Basta inserire  i dati richiesti età del richiedente, il lavoro che si svolge, la località, il reddito medio,  la cifra di richiesta, tipologia di tasso (fisso, variabile, misto), e il tipo di immobile d’acquistare. Una volta inviati i dati otterremmo il piano mutuo. In alcune agenzie immobiliare che si occupano di vendita case a Roma e non solo, offrono anche il servizio di consulenza per accendere un mutuo. Un consiglio non accettate subito la prima proposta che vi viene presentata, accettate solo quello più idoneo alle vostre esigenze.

Spread-mutui

Come prendere un mutuo

Cominciamo a dare il significato di mutuo: Il mutuo è un contratto mediante il quale una parte, detta mutuante, consegna all’altra, detta mutuataria, una somma di denaro o una quantità di beni fungibili , che l’altra si obbliga a restituire successivamente con altrettante cose della stessa specie e qualità. 

Quando si decide di acquistare una casa, si pone la necessità di vagliare diverse offerte di mutui ancor prima di rivolgersi all’istituto di credito. Internet, in questo, facilita la ricerca grazie alla possibilità di consultare le offerte mutui dei singoli istituti. La ricerca, a volte, può risultare dispersiva o incompleta rischiando di consultare sempre gli stessi siti e magari perdendo un’occasione semplicemente perché non si conoscono i nomi di banche, istituti di credito e finanziarie. Per questo motivo da qualche anno sono prolificati su internet i “comparatori di mutui”, vale a dire dei motori di ricerca speciali nei quali inserendo i propri criteri di ricerca, si ottiene come risultato la migliore o le migliori offerte di mutui. È un modo per facilitare anche la comparazione.

Fonte: Progedil90 Blog

© 2016 Tutto sul mutuo

Theme by Anders NorenUp ↑